Il post.it

Pagina 288 di 299 PrimaPrima ... 188238278284285286287288289290291292298 ... UltimaUltima
Risultati da 8,611 a 8,640 di 8950

Discussione: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

  1. #8611

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Beh, direi che e fuorviante parlare del risultato. dato che si sta valutando un determinato pattern circolatorio e non la magnitudo di un irruzione fredda. Il 2012 e qualcosa di straordinario e poteva fare molto di più. Il 2012 e un woejkoff le configurazioni che stai postando no. Almeno non a quei livelli

  2. #8612

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Se poi vogliamo parlare di risultato, in re analisi spunta la -30 a 850 hPa sulla Polonia.

  3. #8613

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    i numeri di Marcello me li gioco al lotto...

    tu hai parlato del più grande Woikoff degli ultimi 50 anni....ed io ti dico che questa affermazione è "politica".
    nel senso che sulla struttura Woikoff non si possono fare classifiche....questa del 1996 ad esempio ti ha portato la -15 in testa.....e 20 cm ad Anguillara....

    e non fu un grande fiume siberiano??????

    Scusa, Anguilla...è un po' che ti leggo e vedo che affronti il tema sempre con lo stesso taglio, ovvero con la neve a Roma
    Ma guarda che
    - è OT rispetto al topic, che parla di monitoraggio sul GW
    - Roma dal punto di vista climatico ha la tessa dignità di Milano, di Parigi, di Calcutta o di Bujumbura...non sta scritto da nessuna parte che il GW si calcola dalla neve che cade a Roma
    - per assurdo potremmo avere anche un decennio degno della PEG ma per motivi configurativi potrebbe nevicare intensamente ovunque tranne che a Roma...e non cambierebbe di una virgola
    - sì, il 2012 è un evento maior...maior perchè ha portato -25 gradi in Piemonte, record dal 1956, maior per le eccezionali nevicate tra Emilia, Adriatico e Appennino, maior per la neve (indovina dove?) A ROMA, che così intensa non si vedeva da non so quanto tempo...1986, forse? O addirittura 1965. Il dicembre 1996 a confronto è un'irruzione di serie B

    Senza polemica, ma insisti sempre sugli stessi concetti che non c'entrano nulla con questo 3d e sono fuorvianti per chi cerca di capire l'argomento
    Te lo dico proprio perchè so che in altre occasioni sei molto brillante, quindi non prenderla come una critica
    Ciao

  4. #8614

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    Scusa, Anguilla...è un po' che ti leggo e vedo che affronti il tema sempre con lo stesso taglio, ovvero con la neve a Roma
    Ma guarda che
    - è OT rispetto al topic, che parla di monitoraggio sul GW
    - Roma dal punto di vista climatico ha la tessa dignità di Milano, di Parigi, di Calcutta o di Bujumbura...non sta scritto da nessuna parte che il GW si calcola dalla neve che cade a Roma
    - per assurdo potremmo avere anche un decennio degno della PEG ma per motivi configurativi potrebbe nevicare intensamente ovunque tranne che a Roma...e non cambierebbe di una virgola
    - sì, il 2012 è un evento maior...maior perchè ha portato -25 gradi in Piemonte, record dal 1956, maior per le eccezionali nevicate tra Emilia, Adriatico e Appennino, maior per la neve (indovina dove?) A ROMA, che così intensa non si vedeva da non so quanto tempo...1986, forse? O addirittura 1965. Il dicembre 1996 a confronto è un'irruzione di serie B

    Senza polemica, ma insisti sempre sugli stessi concetti che non c'entrano nulla con questo 3d e sono fuorvianti per chi cerca di capire l'argomento
    Te lo dico proprio perchè so che in altre occasioni sei molto brillante, quindi non prenderla come una critica
    Ciao
    Se invece mi dici che il GW ha diminuito la probabilità di avere eventi freddi/nevosi intensi, sono d'accordissimo...ma vale per chiunque, non solo per la capitale
    Vale anche per Cuneo e per Briona (il mio paese sperduto nella campagna del medio novarese)...insomma, per chiunque

  5. #8615
    L'avatar di Sandro
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Roma - Mostacciano - Campo de Fiori
    Messaggi
    30,022

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    Se invece mi dici che il GW ha diminuito la probabilità di avere eventi freddi/nevosi intensi, sono d'accordissimo...ma vale per chiunque, non solo per la capitale
    Vale anche per Cuneo e per Briona (il mio paese sperduto nella campagna del medio novarese)...insomma, per chiunque
    Eventi freddi e nevosi forse si, almeno come frequenza (non ovunque), pero' la neve e' aumentata come estensione globale nel NH, proprio a causa del "GW", in Inverno.

  6. #8616

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    Scusa, Anguilla...è un po' che ti leggo e vedo che affronti il tema sempre con lo stesso taglio, ovvero con la neve a Roma
    Ma guarda che
    - è OT rispetto al topic, che parla di monitoraggio sul GW
    - Roma dal punto di vista climatico ha la tessa dignità di Milano, di Parigi, di Calcutta o di Bujumbura...non sta scritto da nessuna parte che il GW si calcola dalla neve che cade a Roma
    - per assurdo potremmo avere anche un decennio degno della PEG ma per motivi configurativi potrebbe nevicare intensamente ovunque tranne che a Roma...e non cambierebbe di una virgola
    - sì, il 2012 è un evento maior...maior perchè ha portato -25 gradi in Piemonte, record dal 1956, maior per le eccezionali nevicate tra Emilia, Adriatico e Appennino, maior per la neve (indovina dove?) A ROMA, che così intensa non si vedeva da non so quanto tempo...1986, forse? O addirittura 1965. Il dicembre 1996 a confronto è un'irruzione di serie B

    Senza polemica, ma insisti sempre sugli stessi concetti che non c'entrano nulla con questo 3d e sono fuorvianti per chi cerca di capire l'argomento
    Te lo dico proprio perchè so che in altre occasioni sei molto brillante, quindi non prenderla come una critica
    Ciao

    Sai cosa c'è...ci sono aspetti o concetti che se uno li vuole far assimilare con fretta agli altri...sbaglia.

    Io però purtroppo come te e tanti altri non ci saremo tra 100 anni....e quindi cerco di essere frettoloso...ed agire di intuito.

    Roma non è nivometricamente simbolo di se stessa, ma simbolo di una particolare esigenza configurativa estremamete legata ad un regime antizonale sostenuto e reiterato.
    Milano no...Bologna neanche e forse neanche Palermo. Ma su questo ognuno si tenga il proprio sapere.

    La parte che hai scritto ed io ho sottolineato in neretto..., anche se sei stato educato e ti ringrazio, mi dimostra che non sei competente in materia. Un decennio di PEG vorrebbe dire ORSO forte...e continetalizzazione frequente...vedi un pò tu.....se pensi che sono bastati gli ultimi 2-3 inverni freddini per darci le ultime 2-3 nevicate.

    Quindi dissociare il contesto globale o emisferico dalle possibilità di neve a Roma...e ridurre il tutto ad una probabilità locale (es. neve forte a roma in anni zonali) vuol dire non capire proprio


    I concetti che esprimo, dato che vivo a Roma, sono estremamente vitali in quanto il monitoraggio del GW non può essere ricondotto AL MONITORAGGIO DEI COPIA INCOLLA DI SANDRO VS M. PIFFERETTI..

    IO PARLO DI GW E METEOROLOGIA REALE...E LA NEVE A ROMA...MAJOR E' UN BUON INDICATORE DELLE ANNATE CON ORSO FORTE, GRANDI PONTI WOIKOFF, E ZONAL WIND MOLTO BASSO.

    La neve sulle Alpi è un inidcatore di un tipo di regime, la neve sugli appennini Centro Meridionale è indicatore di tutt'altro.

    Chiarooooo????
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  7. #8617

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    Eventi freddi e nevosi forse si, almeno come frequenza (non ovunque), pero' la neve e' aumentata come estensione globale nel NH, proprio a causa del "GW", in Inverno.
    è aumentata con lo stesso meccasnimo con il quale è aumentata sulle alpi.....dove faceva 30 cm con -10,C° ora ne fa 60 con -1 C°....


    Può nevicare da -50 C° , +0.1 C°.......ma non è la stessa cosa.
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  8. #8618

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Da leggere e da rifletterci su.....
    Roy W. Spencer, Ph. D

    Yeah, somebody pushed my button.
    When politicians and scientists started calling people like me “deniers”, they crossed the line. They are still doing it.
    They indirectly equate (1) the skeptics’ view that global warming is not necessarily all manmade nor a serious problem, with (2) the denial that the Nazi’s extermination of millions of Jews ever happened.
    Too many of us for too long have ignored the repulsive, extremist nature of the comparison. It’s time to push back.
    I’m now going to start calling these people “global warming Nazis”.
    The pseudo-scientific ramblings by their leaders have falsely warned of mass starvation, ecological collapse, agricultural collapse, overpopulation…all so that the masses would support their radical policies. Policies that would not voluntarily be supported by a majority of freedom-loving people.
    They are just as guilty as the person who cries “fire!” in a crowded theater when no fire exists. Except they threaten the lives of millions of people in the process.
    Like the Nazis, they advocate the supreme authority of the state (fascism), which in turn supports their scientific research to support their cause (in the 1930s, it was superiority of the white race).
    Dissenting scientific views are now jack-booted through tactics like pressuring scientific journals to not publish papers with which they disagree…even getting journal editors to resign.
    Like the Nazis, they are anti-capitalist. They are willing to sacrifice millions of lives of poor people at the altar of radical environmentalism, advocating expensive energy policies that increase poverty. And if there is a historically demonstrable threat to humanity, it is poverty.
    I’m not talking about those who think we should be working toward new forms of energy to eventually displace our dependence of fossil fuels. Even I believe in that; after all, fossil fuels are a finite resource.
    I’m instead talking about the extremists. They are the ones who are sure they are right, and who are bent on forcing their views upon everyone else. Unfortunately, the extremists are usually the only ones you hear from in the media, because they scream the loudest and make the most outrageous claims.
    They invoke “consensus”, which results from only like-minded scientists who band together to support a common cause.
    This authoritarianism tends to happen with an over-educated elite class…I have read that Nazi Germany had more PhDs per capita than any other country. I’m not against education, but it seems like some of the stupidest people are also the most educated.
    So, as long as they continue to call people like me “deniers”, I will call them “global warming Nazis”.
    I didn’t start this fight…they did. Yeah, somebody pushed my button.
    NOTE: A couple people in comments have questioned my use of “Nazi”, which might be considered over the top. Considering the fact that these people are supporting policies that will kill far more people than the Nazis ever did — all in the name of what they consider to be a righteous cause — I think it is very appropriate. Again, I didn’t start the name-calling.
    LATLANTICO IN PERSONA: qui siamo in un forum meteo e ognuno guarda al suo orticello,e si comporta da meteofilo,non da persona.

  9. #8619
    L'avatar di Sandro
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Roma - Mostacciano - Campo de Fiori
    Messaggi
    30,022

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    è aumentata con lo stesso meccasnimo con il quale è aumentata sulle alpi.....dove faceva 30 cm con -10,C° ora ne fa 60 con -1 C°....


    Può nevicare da -50 C° , +0.1 C°.......ma non è la stessa cosa.
    No Maurizio, AUMENTO vuol dire che AUMENTA nelle zone periferiche dove mediamente NON HAI estensione e ora la hai. Non fissarti, dici questa cosa tutte le volte che si parla di snowcover, non e' cosi' Maurizio, la causa e' l'aumento delle oscillazioni del getto ... se ti piace, anche per causa del GW al quale e' connessa anche aumento di vapore nella bassa troposfera.

  10. #8620

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    No Maurizio, AUMENTO vuol dire che AUMENTA nelle zone periferiche dove mediamente NON HAI estensione e ora la hai. Non fissarti, dici questa cosa tutte le volte che si parla di snowcover, non e' cosi' Maurizio, la causa e' l'aumento delle oscillazioni del getto ... se ti piace, anche per causa del GW al quale e' connessa anche aumento di vapore nella bassa troposfera.


    certo che mi piace
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  11. #8621

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    Sai cosa c'è...ci sono aspetti o concetti che se uno li vuole far assimilare con fretta agli altri...sbaglia.

    Io però purtroppo come te e tanti altri non ci saremo tra 100 anni....e quindi cerco di essere frettoloso...ed agire di intuito.

    Roma non è nivometricamente simbolo di se stessa, ma simbolo di una particolare esigenza configurativa estremamete legata ad un regime antizonale sostenuto e reiterato.
    Milano no...Bologna neanche e forse neanche Palermo. Ma su questo ognuno si tenga il proprio sapere.

    La parte che hai scritto ed io ho sottolineato in neretto..., anche se sei stato educato e ti ringrazio, mi dimostra che non sei competente in materia. Un decennio di PEG vorrebbe dire ORSO forte...e continetalizzazione frequente...vedi un pò tu.....se pensi che sono bastati gli ultimi 2-3 inverni freddini per darci le ultime 2-3 nevicate.

    Quindi dissociare il contesto globale o emisferico dalle possibilità di neve a Roma...e ridurre il tutto ad una probabilità locale (es. neve forte a roma in anni zonali) vuol dire non capire proprio


    I concetti che esprimo, dato che vivo a Roma, sono estremamente vitali in quanto il monitoraggio del GW non può essere ricondotto AL MONITORAGGIO DEI COPIA INCOLLA DI SANDRO VS M. PIFFERETTI..

    IO PARLO DI GW E METEOROLOGIA REALE...E LA NEVE A ROMA...MAJOR E' UN BUON INDICATORE DELLE ANNATE CON ORSO FORTE, GRANDI PONTI WOIKOFF, E ZONAL WIND MOLTO BASSO.

    La neve sulle Alpi è un inidcatore di un tipo di regime, la neve sugli appennini Centro Meridionale è indicatore di tutt'altro.

    Chiarooooo????

    E' qui che ti sbagli però...la neve a ROma è una delle tante conseguenze del global warming
    Tu ritieni che sia più probante della neve a Milano, ma non è così...anche a Milano gli eventi maior sono legati all'Orso forte e alle situazioni antizonali...anche se può nevicare con l'Atlantico mite, le maggiori nevicate (ma poi non si tratta solo di neve, parliamo pure di gelo o comunque di entrambi) sono arrivate in situazioni in cui il continente faceva la voce grossa
    Però è un discorso di probabilità...nel senso che in presenza di Orso forte e antizonalità è più probabile che si instaurino situazioni favorevoli ad eventi intensi in Italia, ma non è scontato
    Nel 2007-08 c'era il GW relativamente più basso degli anni successivi e un Orso forte...ma noi eravamo sotto la cupola dell'azzorriano e ad aver beneficiato del gelo sono stati i Balcani, la Grecia e la Turchia...azzorriano a manetta e Orso che si è sfogato troppo a est...e da noi anomalie invernali positive (fino a +1.5 tra NW e Tirreno, spannometricamente)
    Quindi Orso forte, ma niente neve a Roma nè a Milano
    Cosa esclude che possa arrivare un intero decennio in cui tutti gli inverni l'Orso si presenta forte, ma in italia l'inverno è mite? Nulla...cambiano le zone colpite, ma il GW resta lo stesso e pure la potenza dell'Orso resta la stessa

    Poi sono d'accordo con te che più l'Orso è forte, più aumentano le probabilità che prima o poi ne beneficiamo, ma non è che possiamo guardare esclusivamente Roma città (o Milano), ma una porzione di territorio MOLTO più estesa, che abbia un significato climatico
    Pensa se arrivasse un intero decennio in cui magari l'Orso è forte, ma finisce tutto su Francia e Spagna come nel gennaio 1987...globalmente avremmo un decennio piuttosto freddo, ma per questioni configurative Roma sarebbe sempre esclusa dai grandi giochi...eppure il contesto climatico non cambierebbe...sarebbe il medesimo

    Ovviamente, questo discorso non vale per la Russia settentrionale o la Scandinavia dove la neve non è indicativa del GW...infatti lì può nevicare poco con -25 gradi o può nevicare tanto con -0.5

  12. #8622

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    No Maurizio, AUMENTO vuol dire che AUMENTA nelle zone periferiche dove mediamente NON HAI estensione e ora la hai. Non fissarti, dici questa cosa tutte le volte che si parla di snowcover, non e' cosi' Maurizio, la causa e' l'aumento delle oscillazioni del getto ... se ti piace, anche per causa del GW al quale e' connessa anche aumento di vapore nella bassa troposfera.
    Sandro, come chiuderà febbraio in termini di GW globale?
    Volevo anche chiederti poi cosa ne pensi dell'ENSO nei prossimi mesi...ciao

  13. #8623

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    E attenzione che il mio discorso esula dalla questione GW antropico vs GW non antropico
    Parlo semplicemente della significatività di un posto piccolo inter omnes sulla valutazione del GW (quindi globale)

  14. #8624

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    E' qui che ti sbagli però...la neve a ROma è una delle tante conseguenze del global warming
    Tu ritieni che sia più probante della neve a Milano, ma non è così...anche a Milano gli eventi maior sono legate all'Orso forte e alle situazioni antizonali...anche se può nevicare con l'Atlantico mite, le maggiori nevicate (ma poi non si tratta solo di neve, parliamo pure di gelo o comunque di entrambi) sono arrivate in situazioni in cui il continente faceva la voce grossa
    Però è un discorso di probabilità...nel senso che in presenza di Orso forte e antizonalità è più probabile che si instaurino situazioni favorevoli ad eventi intensi in Italia, ma non è scontato
    Nel 2007-08 c'era il GW relativamente più basso degli anni successivi e un Orso forte...ma noi eravamo sotto la cupola dell'azzorriano e ad aver beneficiato del gelo sono stati i Balcani, la Grecia e la Turchia...azzorriano a manetta e Orso che si è sfogato troppo a est...e da noi anomalie invernali positive (fino a +1.5 tra NW e Tirreno, spannometricamente)
    Quindi Orso forte, ma niente neve a Roma nè a Milano
    Cosa esclude che possa arrivare un intero decennio in cui tutti gli inverni l'Orso si presenta forte, ma in italia l'inverno è mite? Nulla...cambiano le zone colpite, ma il GW resta lo stesso e pure la potenza dell'Orso resta la stessa

    Poi sono d'accordo con te che più l'Orso è forte, più aumentano le probabilità che prima o poi ne beneficiamo, ma non è che possiamo guardare esclusivamente Roma città (o Milano), ma una porzione di territorio MOLTO più estesa, che abbia un significato climatico
    Pensa se arrivasse un intero decennio in cui magari l'Orso è forte, ma finisce tutto su Francia e Spagna come nel gennaio 1987...globalmente avremmo un decennio piuttosto freddo, ma per questioni configurative Roma sarebbe sempre esclusa dai grandi giochi...eppure il contesto climatico non cambierebbe...sarebbe il medesimo

    Ovviamente, questo discorso non vale per la Russia settentrionale o la Scandinavia dove la neve non è indicativa del GW...infatti lì può nevicare poco con -25 gradi o può nevicare tanto con -0.5
    l'Orso forte, così come NINA, PDO, pattern antizonali....sono forcing che determinano fasi di Global cooling.....più meno estemporaneo (differentemente dal lavoro in senso contrario che fanno i gas serra..sul lungo)..

    il resto sono correlazioni che ognuno approfondisce e gestisce a suo modo.

    Quest'anno la neve a Roma è estremamente improbabile...a Milano no!!! perchè per farla a Milano (10-15 cm) potrebbe bastare una irruzione fredda da -5 con cuscinetto e precipitazione.

    Per farla a Roma (10 cm) devi resettare l'attuale assetto circolatorio del NH...

    Ma comunque..pensate come volete.


    Ma per me questa è l'essenza del monitoraggio del GW.....le sue implicazioni sulla meteorologia reale.
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  15. #8625

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    E attenzione che il mio discorso esula dalla questione GW antropico vs GW non antropico
    Parlo semplicemente della significatività di un posto piccolo inter omnes sulla valutazione del GW (quindi globale)
    ogni volta che parlo di neve a Roma..anche io esulo dal dibattito CO2.
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  16. #8626
    L'avatar di Sandro
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Roma - Mostacciano - Campo de Fiori
    Messaggi
    30,022

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Nix novariensis Visualizza Messaggio
    Sandro, come chiuderà febbraio in termini di GW globale?
    Volevo anche chiederti poi cosa ne pensi dell'ENSO nei prossimi mesi...ciao
    E' circa 0,15/0,2 meno di gennaio


  17. #8627

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi


  18. #8628

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da sebastian80 Visualizza Messaggio
    Da leggere e da rifletterci su.....
    Roy W. Spencer, Ph. D

    Yeah, somebody pushed my button.
    When politicians and scientists started calling people like me “deniers”, they crossed the line. They are still doing it.
    They indirectly equate (1) the skeptics’ view that global warming is not necessarily all manmade nor a serious problem, with (2) the denial that the Nazi’s extermination of millions of Jews ever happened.
    Too many of us for too long have ignored the repulsive, extremist nature of the comparison. It’s time to push back.
    I’m now going to start calling these people “global warming Nazis”.
    The pseudo-scientific ramblings by their leaders have falsely warned of mass starvation, ecological collapse, agricultural collapse, overpopulation…all so that the masses would support their radical policies. Policies that would not voluntarily be supported by a majority of freedom-loving people.
    They are just as guilty as the person who cries “fire!” in a crowded theater when no fire exists. Except they threaten the lives of millions of people in the process.
    Like the Nazis, they advocate the supreme authority of the state (fascism), which in turn supports their scientific research to support their cause (in the 1930s, it was superiority of the white race).
    Dissenting scientific views are now jack-booted through tactics like pressuring scientific journals to not publish papers with which they disagree…even getting journal editors to resign.
    Like the Nazis, they are anti-capitalist. They are willing to sacrifice millions of lives of poor people at the altar of radical environmentalism, advocating expensive energy policies that increase poverty. And if there is a historically demonstrable threat to humanity, it is poverty.
    I’m not talking about those who think we should be working toward new forms of energy to eventually displace our dependence of fossil fuels. Even I believe in that; after all, fossil fuels are a finite resource.
    I’m instead talking about the extremists. They are the ones who are sure they are right, and who are bent on forcing their views upon everyone else. Unfortunately, the extremists are usually the only ones you hear from in the media, because they scream the loudest and make the most outrageous claims.
    They invoke “consensus”, which results from only like-minded scientists who band together to support a common cause.
    This authoritarianism tends to happen with an over-educated elite class…I have read that Nazi Germany had more PhDs per capita than any other country. I’m not against education, but it seems like some of the stupidest people are also the most educated.
    So, as long as they continue to call people like me “deniers”, I will call them “global warming Nazis”.
    I didn’t start this fight…they did. Yeah, somebody pushed my button.
    NOTE: A couple people in comments have questioned my use of “Nazi”, which might be considered over the top. Considering the fact that these people are supporting policies that will kill far more people than the Nazis ever did — all in the name of what they consider to be a righteous cause — I think it is very appropriate. Again, I didn’t start the name-calling.
    Ero rimasto a uno Spencer che scriveva articoli scientifici e sensati, (nonostante contestasse la teoria dell'evoluzione a favore del creazionismo)
    Qui mi pare abbia avuto una caduta di stile e di contenuti.

  19. #8629

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    E' circa 0,15/0,2 meno di gennaio


    Bene...non so se è giusto farlo, ma personalmente guardo il GW anche da come si comportano i singoli mesi

  20. #8630

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Sandro dai un'occhiata qui...ti chiarisici le idee. In questo link non vengono analizzate le situazioni di neve Major ma soprattutto QUELLE SITUAZIONI IN CUI SONO CADUTI FIOCCHI E SOPRATTUTTO IN MODO REITERATO NEI GIORNI successivi

    Uno degli i errori più gravi che facciamo noi romani nella lettura storica ed analitica è che noi guardiamo l'evento configurativo nella sola giornata in cui sono caduti i centimentri pesanti....un realtà molti eventi del passato (ricordo soprattutto il 71) furono persistenti con fiocchi anche senza accumulo caduti per più giorni consecutivi...e qui si vedono belle differenze con la storia più recente...
    che ora mi vado ad elaborare...se non mi sbaglio abbiamo:

    1991= 2 g

    1996= 1

    1999= 1g

    2002 =1 g

    2004= 1g

    2005= 1 giorno (la note del 27-1)

    2010 2 giorni (feb+Dic)
    2012 3 giorni (2+1)


    http://www.meteoportaleitalia.it/met...1956-1967.html
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  21. #8631

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Marco Pifferetti Visualizza Messaggio
    Ero rimasto a uno Spencer che scriveva articoli scientifici e sensati, (nonostante contestasse la teoria dell'evoluzione a favore del creazionismo)
    Qui mi pare abbia avuto una caduta di stile e di contenuti.
    Spencer é creazionista?
    Redattore MeteoGiornale
    www.meteoacarpi.it
    http://www.zauberberger.it//
    Inverno più freddo: 1985, -24°C nella campagna carpigiana
    Inverno più nevoso: 2009/2010: 120 cm

  22. #8632

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Spencer é creazionista?
    Così sembra: http://en.wikipedia.org/wiki/Roy_Spencer_(scientist)

  23. #8633

    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    a Marzano Appio(CE) 320m slm- lat 41° 19' long 14° 02'
    Messaggi
    2,706

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    scusa ot,
    ma cè un grande errore sul 4-4-1971.. ho controllato l'archivio sia a 500 e 850hpa e posso dare per certo
    che il quella datanon ci potevano essere condizioni per neve, non solo per Roma, ma neanche sui 1000mt..
    infatti c'era una bassa pressione centrata ad Ovest della Sardegna che richiamava correnti meridionali e durò diversi gg partendo dal 1 aprile sino 5-6 dello stesso mese e in precedenza non vi erano state nessun ondate di freddo.


  24. #8634

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Marco Pifferetti Visualizza Messaggio

    va bè, allora perso un altro negazionista...

    ormai mi sto facendo un'idea chiara dei negazionisti, e non mi piace
    Redattore MeteoGiornale
    www.meteoacarpi.it
    http://www.zauberberger.it//
    Inverno più freddo: 1985, -24°C nella campagna carpigiana
    Inverno più nevoso: 2009/2010: 120 cm

  25. #8635

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da luka6 Visualizza Messaggio
    scusa ot,
    ma cè un grande errore sul 4-4-1971..

    quel giorno ero al mare in calzoncini.....
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  26. #8636

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Visualizza Messaggio
    No Maurizio, AUMENTO vuol dire che AUMENTA nelle zone periferiche dove mediamente NON HAI estensione e ora la hai. Non fissarti, dici questa cosa tutte le volte che si parla di snowcover, non e' cosi' Maurizio, la causa e' l'aumento delle oscillazioni del getto ... se ti piace, anche per causa del GW al quale e' connessa anche aumento di vapore nella bassa troposfera.
    Si ma in quelle zone periferiche magari non avevi estensione per bassi valori di umidità troposferica....pur stando ben dentro i limiti termici di area ad alta nevosità...e questo te lo dimostra la caduta precoce primaverile dell'estension
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

  27. #8637
    L'avatar di Sandro
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Roma - Mostacciano - Campo de Fiori
    Messaggi
    30,022

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    Si ma in quelle zone periferiche magari non avevi estensione per bassi valori di umidità troposferica....pur stando ben dentro i limiti termici di area ad alta nevosità...e questo te lo dimostra la caduta precoce primaverile dell'estension
    No, guarda, i minimi di estensione invernale e' stata negli anni 90, massimi di umidità troposferica .... pero' anche massimo di zonalita' e quindi bassa estensione delle nevi. Lìumidità in piu' ti aiuta se hai anche oscillazione del getto, altrimenti no. In pratica hai quasi un andamento opposto rispetto alla AO:



    Infatti anche guardando gli ultimi anni hai il 2007 che si mostra tra i + bassi come estensione, nei famosi anni post El Chichon, 85-6, hai un massimo di estensione (e AO negativa).

  28. #8638

    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    a Marzano Appio(CE) 320m slm- lat 41° 19' long 14° 02'
    Messaggi
    2,706

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    quel giorno ero al mare in calzoncini.....
    infatti.. altro che NEVE

  29. #8639

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da Anguillasnow Visualizza Messaggio
    è aumentata con lo stesso meccasnimo con il quale è aumentata sulle alpi.....dove faceva 30 cm con -10,C° ora ne fa 60 con -1 C°....


    Può nevicare da -50 C° , +0.1 C°.......ma non è la stessa cosa.
    Ma dove sarebbe aumentata l'estensione (?) o meglio dire la media nevosa sulle alpo?

  30. #8640

    Re: nuovo td Global Warming e dintorni: dati e analisi

    Citazione Originariamente Scritto da pubblico Visualizza Messaggio
    Ma dove sarebbe aumentata l'estensione (?) o meglio dire la media nevosa sulle alpo?
    Per questo c'è il TD sulla stagione nevosa delle alpi....

    e qui si parlava di regimi configurativi stagionali non di trend negli anni.


    Negli utlimi giorni lavoro scrivendo e parlando esclusivamente in Inglese....il mio italiano sta peggiorando.
    L'intuito è la più grande qualità di un ricercatore scienziato...
    L'intuito non sempre raccoglie frutti e consensi nell'immediato

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •