Pagina 1 di 2

UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 12/01/2018, 21:30
da zak
MEDIA 61-90 DI ALCUNE CITTA ITALIANE....
ultimamente sento delle enormi inesattezze...quindi una ripassatina non fara' male.
VALLE D'AOSTA
Aosta 95 cm

PIEMONTE
Cuneo 100 cm
Asti 45/50 cm
Biella 40 cm
Novara 35/40 cm
Alessandria 35 cm
Torino 35 cm
Verbania 30 cm
Vercelli 25/30 cm

LOMBARDIA
Varese 55 cm
Como 40/45 cm
Sondrio 40/45 cm
Bergamo 40 cm
Cremona 40 cm
Lecco 40 cm
Lodi 35 cm
Pavia 35 cm
Milano 30/35 cm
Brescia 25 cm
Mantova 20/25 cm

TRENTINOI ALTO ADIGE
Bolzano 30/35 cm
Trento 55 cm

VENETO
Belluno 30 cm
Vicenza 15/20 cm
Padova 15 cm
Rovigo 10 cm
Treviso 5/10 cm
Venezia 5/10 cm
Verona 5/10 cm

FRIULI VENEZIA GIULIA
Udine 15 cm
Gorizia 5/10 cm
Pordenone 5/10 cm
Trieste 5 cm

LIGURIA
Genova 10 cm
Savona 5/10 cm
La Spezia 0/5 cm
Imperia 0.5/3 cm

EMILIA ROMAGNA
Modena 50 cm
Reggio Emilia 50 cm
Parma 45 cm
Piacenza 45 cm
Bologna 40 cm
Forli 30 cm
Ferrara 20 cm
Rimini 15 cm
Ravenna 10 cm

TOSCANA
Arezzo 20/25 cm
Siena 20 cm
Pistoia 15/20 cm
Prato 10/15 cm
Firenze 5/10 cm
Carrara 1.5 cm
Massa 1/1.5 cm
Livorno 1 cm
Grosseto 0.5/1.5 cm

UMBRIA
Perugia 15/20 cm
Terni 5 cm

MARCHE
Urbino 80 cm
Fermo 45/50 cm
Macerata 45/50 cm
Ascoli Piceno 35/40 cm
Ancora 15 cm
Pesaro 15 cm

LAZIO
Rieti 25 cm
Viterbo 20 cm
Frosinone 20 cm
Roma 1/3 cm
Latina 0 cm

ABRUZZO
L'Aquila 75/80 cm
Teramo 35/40
Chieti 30/35 cm
Pescara 10 cm

MOLISE
Campobasso 90 cm
Isernia 30/35 cm

CAMPANIA
Avellino 25 cm
Benevento 10/15 cm
Napoli 0.5/4 cm
Salerno 0.5/1.5 cm
Caserta 0 cm

PUGLIA
Foggia 10 cm
Andria 5/10 cm
Bari 5 cm
Barletta 5 cm
Lecce 5 cm
Trani 5 cm
Taranto 2/5 cm
Brindisi 2/3 cm

BASILICATA
Potenza 30/35 cm
Matera 25 cm

CALABRIA
Cosenza 15/20 cm
Catanzaro 10 cm
Vibo Valentia 5 cm
Crotone 1/2 cm
Reggio Calabria 0.5 cm

SICILIA
Palermo 0/1 cm

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 12/01/2018, 22:57
da Ivan 72
Cuneo mi sembra aveva come media 120 cm e L'Aquila in passato 100 cm.

Per L'Aquila i rilevamenti nivometrici furono sottostimati, negli archivi ci sono dei buchi precipitativi, però c'è una vecchia mappa nivometrica (che postai anche ma che non riesco a ritrovarla) dove la linea dei 100 cm di media neve comprende L'Aquila.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 12/01/2018, 23:19
da farrell
conosci per caso, anche le medie di inizio secolo scorso??

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 12/01/2018, 23:50
da ale85
io conosco queste 21-60

Immagine

però visto che non si legge la legenda metto la sintesi

Immagine

e 61-10

Immagine

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 9:05
da zak
Ivan 72 ha scritto:Cuneo mi sembra aveva come media 120 cm e L'Aquila in passato 100 cm.

Per L'Aquila i rilevamenti nivometrici furono sottostimati, negli archivi ci sono dei buchi precipitativi, però c'è una vecchia mappa nivometrica (che postai anche ma che non riesco a ritrovarla) dove la linea dei 100 cm di media neve comprende L'Aquila.

il fatto che siano date per difetto e' un bene......perche' a sentire alcuni sembra che in italia la neve non sia stata mai di casa........certo se si dovessero postare le medie post 2000 credo che si siano oltre che dimezzate.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 9:09
da zak
ale85 ha scritto:io conosco queste 21-60

Immagine

però visto che non si legge la legenda metto la sintesi

Immagine

e 61-10

Immagine

si, sono le stesse elaborate da marco pifferette, rielaborate e corrette anche con diverse esperienze locali, sono molto attendibili, per rieti la media 61-90 e'identica alla mia presa dal 70 al 95.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 9:10
da zak
farrell ha scritto:conosci per caso, anche le medie di inizio secolo scorso??

direi di no :razz:

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 11:32
da ale85
zak ha scritto:si, sono le stesse elaborate da marco pifferette, rielaborate e corrette anche con diverse esperienze locali, sono molto attendibili, per rieti la media 61-90 e'identica alla mia presa dal 70 al 95.


pensa!
peccato non averlo più sul forum :neutral:

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 19:53
da Nix novariensis
La carta 21-60 non mi ha ma convinto per quanto riguarda il Piemonte (altrove non mi esprimo)
- inspiegabile massimo nivometrico a forma di "lingua" tra le province di BI, VC e NO occidentale (150 cm a Biella... ma quando mai? Briona 60 cm? Ma quando mai?)
- provincia di AT eccessivamente sottostimata (inspiegabile minimo nivometrico che si "apre" sull'Appennino ligure), ma pure l'alessandrino... la zona di Ovada ha circa 1 m di neve annua, mentre dalla carta risulta che abbia 50 cm, ovvero la metà della sua media reale.

Decisamente poco convincente.
Molto più realistica la 61-90 rielaborata da Marco Pifferetti

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 19:59
da ale85
Nix novariensis ha scritto:La carta 21-60 non mi ha ma convinto per quanto riguarda il Piemonte (altrove non mi esprimo)
- inspiegabile massimo nivometrico a forma di "lingua" tra le province di BI, VC e NO occidentale (150 cm a Biella... ma quando mai? Briona 60 cm? Ma quando mai?)
- provincia di AT eccessivamente sottostimata (inspiegabile minimo nivometrico che si "apre" sull'Appennino ligure), ma pure l'alessandrino... la zona di Ovada ha circa 1 m di neve annua, mentre dalla carta risulta che abbia 50 cm, ovvero la metà della sua media reale.

Decisamente poco convincente.
Molto più realistica la 61-90 rielaborata da Marco Pifferetti


e quella zona di minimo a nord di novara a cosa si ricollega

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 20:03
da Massi72
Non capisco le forti oscillazioni di alcune città. Tipo Roma 1/3 cm o Napoli 0,5/4cm.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 20:04
da Massi72
I 3 cm max per Roma e soprattutto i 4 cm max per Napoli mi sembrano davvero eccessivi.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 21:45
da Nix novariensis
ale85 ha scritto:
Nix novariensis ha scritto:La carta 21-60 non mi ha ma convinto per quanto riguarda il Piemonte (altrove non mi esprimo)
- inspiegabile massimo nivometrico a forma di "lingua" tra le province di BI, VC e NO occidentale (150 cm a Biella... ma quando mai? Briona 60 cm? Ma quando mai?)
- provincia di AT eccessivamente sottostimata (inspiegabile minimo nivometrico che si "apre" sull'Appennino ligure), ma pure l'alessandrino... la zona di Ovada ha circa 1 m di neve annua, mentre dalla carta risulta che abbia 50 cm, ovvero la metà della sua media reale.

Decisamente poco convincente.
Molto più realistica la 61-90 rielaborata da Marco Pifferetti


e quella zona di minimo a nord di novara a cosa si ricollega



Quell'area di minimo esiste, ma è nella posizione sbagliata. Dovrebbe essere centrata sulla zona del basso Lago Maggiore, come poi Pifferetti ha provveduto a sistemare

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 23:07
da Sergio Bagna
Nix novariensis ha scritto:La carta 21-60 non mi ha ma convinto per quanto riguarda il Piemonte... la zona di Ovada ha circa 1 m di neve annua, mentre dalla carta risulta che abbia 50 cm, ovvero la metà della sua media reale.

La zona di Ovada non ha un metro di neve all'anno. Anche se non ho dati documentali, le precipitazioni medie invernali di Ovada superano di poco i 200 mm e per fare 1 m di neve bisognerebbe che metà delle precipitazioni fossero nevose, il che non è. Quelle piovose sono molto più frequenti, per cui i 50 cm indicati dovrebbero essere giusti. Giusti per quel periodo, perché nei tempi attuali anche una misera spanna sommando tutta la stagione se la sognano.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 13/01/2018, 23:11
da GARR86
Tutt'altro discorso Masone vero, Sergio? :razz:

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 0:55
da Ivan 72
Con le nevicate del 2010 e 2012 Roma aveva raggiunto e superato 3 cm di media neve annuale, adesso la media è sui 2 cm e mezzo vista la mancanza di accumuli nevosi per 5 anni dal 2013 al 2017, per quanto riguarda Napoli 4 cm sono un'esagerazione in quanto è meno fredda e nevosa di Roma.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 1:15
da luka6
Ivan 72 ha scritto:Con le nevicate del 2010 e 2012 Roma aveva raggiunto e superato 3 cm di media neve annuale, adesso la media è sui 2 cm e mezzo vista la mancanza di accumuli nevosi per 5 anni dal 2013 al 2017, per quanto riguarda Napoli 4 cm sono un'esagerazione in quanto è meno fredda e nevosa di Roma.

dal 90-2017 credo si sia abbassata rispetto al 60-91, infatti come accumoli rilevati al centro, si contano il 2010 ,
2012 e con quache altro misero centimetro che non ricordo negli anni 90, non penso che si vada otre 2,5cm o 3cm di media e cioè 3x27= 81cm cosa impossibile, penso che sia rimasta intorno al centimetro con più o meno 30cm

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 1:33
da Ivan 72
luka6 ha scritto:
Ivan 72 ha scritto:Con le nevicate del 2010 e 2012 Roma aveva raggiunto e superato 3 cm di media neve annuale, adesso la media è sui 2 cm e mezzo vista la mancanza di accumuli nevosi per 5 anni dal 2013 al 2017, per quanto riguarda Napoli 4 cm sono un'esagerazione in quanto è meno fredda e nevosa di Roma.

dal 90-2017 credo si sia abbassata rispetto al 60-91, infatti come accumoli rilevati al centro, si contano il 2010 ,
2012 e con quache altro misero centimetro che non ricordo negli anni 90, non penso che si vada otre 2,5cm o 3cm di media e cioè 3x27= 81cm cosa impossibile, penso che sia rimasta intorno al centimetro con più o meno 30cm


A Roma 10 cm nel quadrante nord-ovest nel 1991, poi accumuli nel 1996 quando c'è stato il burian ma roba di 5 cm, poi fece 2 cm di neve alle 2 di notte una volta negli anni 2000 questo per quanto riguarda gli anni '90, la media neve era 1 cm e mezzo poi scesa ad 1 cm.

Partendo dal 1985 quando ci furono 23 cm di neve a gennaio ed un altro accumulo a marzo, poi febbraio 1986 con 40 cm di neve, in 32 anni sono caduti oltre 100 cm di neve in totale.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 3:31
da Nix novariensis
Sergio Bagna ha scritto:
Nix novariensis ha scritto:La carta 21-60 non mi ha ma convinto per quanto riguarda il Piemonte... la zona di Ovada ha circa 1 m di neve annua, mentre dalla carta risulta che abbia 50 cm, ovvero la metà della sua media reale.

La zona di Ovada non ha un metro di neve all'anno. Anche se non ho dati documentali, le precipitazioni medie invernali di Ovada superano di poco i 200 mm e per fare 1 m di neve bisognerebbe che metà delle precipitazioni fossero nevose, il che non è. Quelle piovose sono molto più frequenti, per cui i 50 cm indicati dovrebbero essere giusti. Giusti per quel periodo, perché nei tempi attuali anche una misera spanna sommando tutta la stagione se la sognano.



Conta che, essendo una zona fredda, ci sono molte nevicate che hanno un rapporto cm:mm > 1.
50 mi sembrano davvero pochi, considerato il fatto che è la media di Alessandria 61-90. Ovada a 200 m di quota e con un cuscino ancora maggiore di quello di Alessandria non può avere la stessa media. Possiamo poi discutere se i 100 cm siano troppi, ma sicuramente 50 sono pochi
Ma saprai certamente meglio tu... sono le tue zone


Poi vabbè, limitiamoci alla nevosità 21-60 o alla 61-90. Se consideriamo solo gli ultimi anni, ci sono zone con 50 cm di media che avranno visto sì e no 10 cm a inverno (l'alessandrino è uno di quei posti, oltretutto). Ma stiamo vivendo una situazione talmente assurda e tutta "recente", che non possiamo considerarla come lo specchio delle condizioni climatiche medie del passato. Tutt'altro

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 3:41
da Nix novariensis
Per quanto riguarda Briona (200 m, alto novarese) ho rilevato 28,5 cm nel periodo 2001-17
Verosimile dunque che la media 61-90 fosse sui 35 cm e che la 21-60 superasse i 40 (certo, non i 60 della cartina). Così, a "stima"
Ma non lo saprò mai

Disastroso invece il nuovo decennio, con una media parziale 2011-17 che parla di un miserrimo valore di 18 cm.
E se proprio vogliamo "esagerare", considerando gli ultimi 4 inverni, la media è stata di 9,5 cm (2014-17). Praticamente il valore medio della bassa valle dell'Arno o giù di lì... siamo alle comiche.

Purtroppo le cose non possono che andar peggio

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 9:37
da zak
comunque il mio scopo non era orticellistico, un cm in piu' o uno in meno conta poco, volevo solo dimostrare che l'italia non era un paese dove non nevicava....anzi, molte citta' italiane avevano piu' neve di molte citta' europee a latitudini superiori.....e' dal 2000 che il meccanismo si e' interrotto, poi l'evento trentennale vedi 2012 o adriatico 2017 ci puo' stare ma non cambia la sostanza, ossia che la quota neve si sia di molto elevata e che quelle medie vanno riconsiderate con un deficit negativo minimo del 50-70%....ormai si salvano solo le citta delle valli alpine le citta in quota sopra i 600 mt .....le altre che magari avevano 4-5 fenomeni nevosi durante l'inverno anche di pochi cm ormai vivono di episodi.
faccio degli esempi da me mediamente in inverno facevano 3-5 nevicate con accumulo anche minimo, ora ne fanno 1-2, nell'80 ho vissuto 4 anni a milano e durante l'inverno nevicava 4-6 volte con accumuli anche consistenti......credo che la faccenda sia cambiata anche li, citta' come l'aquila o avezzano avevano un inverno su 2 neve al suolo anche di 40-50 giorni, ora fa una nevicata e il giorno dopo e' sparita.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 9:41
da Nevaio
zak ha scritto:comunque il mio scopo non era orticellistico, un cm in piu' o uno in meno conta poco, volevo solo dimostrare che l'italia non era un paese dove non nevicava....anzi, molte citta' italiane avevano piu' neve di molte citta' europee a latitudini superiori.....e' dal 2000 che il meccanismo si e' interrotto, poi l'evento trentennale vedi 2012 o adriatico 2017 ci puo' stare ma non cambia la sostanza, ossia che la quota neve si sia di molto elevata e che quelle medie vanno riconsiderate con un deficit negativo minimo del 50-70%....ormai si salvano solo le citta delle valli alpine le citta in quota sopra i 600 mt .....le altre che magari avevano 4-5 fenomeni nevosi durante l'inverno anche di pochi cm ormai vivono di episodi.
faccio edegli esempi da me mediamente in inverno facevano 3-5 nevicate con accumulo anche minimo, ora ne fanno 1-2, nell'80 ho vissuto 4 anni a milano e durante l'inverno nevicava 4-6 volte con accumuli anche consistenti......credo che la faccenda sia cambiata anche li, citta' come l'aquila o avezzano aveno un inverno su 2 neve al suolo anche di 40-50 giorni, ora fa una nevicata e il giorno dopo e' sparita.


Parole sante! Ogni tanto è bene ricordare da dove veniamo, e non pensare che la triste normalità che stiamo vivendo fosse la stessa di quella vissuta dai nostri padri e i nostri nonni!

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 10:11
da blizzard
Si, ma non nevica più nemmeno in Gemrania eh o Belgio o Polonia, o Romania se non in sporadiche occasioni. Se da noi siamo passati da 20 cm a 10 cm li saranno passati da 30 a 15 e così via. Tutta Europa ha subito un drastico calo delle precipitazioni nevose a discapito di precipitazioni piovose. Pure Mosca, a dicembre ha piovuto in varie occasioni lo stesso nei paesi baltici. L'europa ormai dal 2013 è diventata lo zimbello del mondo in fatto d freddo e neve. E, come dice Ale, la "colpa" è della Nao perennemente positiva che ti spara il getto da ovest verso est senza soluzione di continuità, ora alto ora medio ora basso. Fino a quando il nord Atlantico non si svuoterà da quei gpt neri, noi non avremo più inverni se non per sporadici episodi. E' li il succo, da vedere se sarà definitivo o momentaneo (5 anni sono lunghetti però).

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 10:42
da snowaholic
zak ha scritto:comunque il mio scopo non era orticellistico, un cm in piu' o uno in meno conta poco, volevo solo dimostrare che l'italia non era un paese dove non nevicava....anzi, molte citta' italiane avevano piu' neve di molte citta' europee a latitudini superiori.....e' dal 2000 che il meccanismo si e' interrotto, poi l'evento trentennale vedi 2012 o adriatico 2017 ci puo' stare ma non cambia la sostanza, ossia che la quota neve si sia di molto elevata e che quelle medie vanno riconsiderate con un deficit negativo minimo del 50-70%....ormai si salvano solo le citta delle valli alpine le citta in quota sopra i 600 mt .....le altre che magari avevano 4-5 fenomeni nevosi durante l'inverno anche di pochi cm ormai vivono di episodi.
faccio degli esempi da me mediamente in inverno facevano 3-5 nevicate con accumulo anche minimo, ora ne fanno 1-2, nell'80 ho vissuto 4 anni a milano e durante l'inverno nevicava 4-6 volte con accumuli anche consistenti......credo che la faccenda sia cambiata anche li, citta' come l'aquila o avezzano avevano un inverno su 2 neve al suolo anche di 40-50 giorni, ora fa una nevicata e il giorno dopo e' sparita.

Davvero dal 2000 qualcosa si è inceppato? Al nord mille volte meglio i 2000 dei 90!
Poi a Parma credo che non siano tanto sottomedia nemmeno i 2010, solo 11-12, 15-16 e 16-17 credo che siano pesantemente sottomedia, il 12-13 fu eccezionale. Non ho i dati precisi però, vado a spanne.
Comunque le 60-90 non sono medie rappresentative dal punto di vista configurativo, sono molto favorevoli per alcune zone e meno per altre. Con la fine della fase amo- nei primi anni 90 ci è piombato addosso tutto il GW con annesso cambio configurativo, per questo preferisco le 80-2010, ma forse per avere qualcosa di veramente rappresentativo servirebbe una cinquantennale 70-2020, che conterrebbe quasi tutte le combinazioni possibili.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:12
da Sergio Bagna
GARR86 ha scritto:Tutt'altro discorso Masone vero, Sergio? :razz:

Lì la si misura a ettometri :lol: :lol: :lol:

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:20
da luka6
snowaholic ha scritto:
zak ha scritto:comunque il mio scopo non era orticellistico, un cm in piu' o uno in meno conta poco, volevo solo dimostrare che l'italia non era un paese dove non nevicava....anzi, molte citta' italiane avevano piu' neve di molte citta' europee a latitudini superiori.....e' dal 2000 che il meccanismo si e' interrotto, poi l'evento trentennale vedi 2012 o adriatico 2017 ci puo' stare ma non cambia la sostanza, ossia che la quota neve si sia di molto elevata e che quelle medie vanno riconsiderate con un deficit negativo minimo del 50-70%....ormai si salvano solo le citta delle valli alpine le citta in quota sopra i 600 mt .....le altre che magari avevano 4-5 fenomeni nevosi durante l'inverno anche di pochi cm ormai vivono di episodi.
faccio degli esempi da me mediamente in inverno facevano 3-5 nevicate con accumulo anche minimo, ora ne fanno 1-2, nell'80 ho vissuto 4 anni a milano e durante l'inverno nevicava 4-6 volte con accumuli anche consistenti......credo che la faccenda sia cambiata anche li, citta' come l'aquila o avezzano avevano un inverno su 2 neve al suolo anche di 40-50 giorni, ora fa una nevicata e il giorno dopo e' sparita.

Davvero dal 2000 qualcosa si è inceppato? Al nord mille volte meglio i 2000 dei 90!
Poi a Parma credo che non siano tanto sottomedia nemmeno i 2010, solo 11-12, 15-16 e 16-17 credo che siano pesantemente sottomedia, il 12-13 fu eccezionale. Non ho i dati precisi però, vado a spanne.
Comunque le 60-90 non sono medie rappresentative dal punto di vista configurativo, sono molto favorevoli per alcune zone e meno per altre. Con la fine della fase amo- nei primi anni 90 ci è piombato addosso tutto il GW con annesso cambio configurativo, per questo preferisco le 80-2010, ma forse per avere qualcosa di veramente rappresentativo servirebbe una cinquantennale 70-2020, che conterrebbe quasi tutte le combinazioni possibili.

si, infatti anche al sud, c-s e zone adriatiche sicuramente quest ultimi anni di neve ne è caduta e secondo Me aumentando anche leggermente le medie in alcune zone

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:44
da Sergio Bagna
Nix novariensis ha scritto:
Sergio Bagna ha scritto:
Nix novariensis ha scritto:La carta 21-60 non mi ha ma convinto per quanto riguarda il Piemonte... la zona di Ovada ha circa 1 m di neve annua, mentre dalla carta risulta che abbia 50 cm, ovvero la metà della sua media reale.


La zona di Ovada non ha un metro di neve all'anno. Anche se non ho dati documentali, le precipitazioni medie invernali di Ovada superano di poco i 200 mm e per fare 1 m di neve bisognerebbe che metà delle precipitazioni fossero nevose, il che non è. Quelle piovose sono molto più frequenti, per cui i 50 cm indicati dovrebbero essere giusti. Giusti per quel periodo, perché nei tempi attuali anche una misera spanna sommando tutta la stagione se la sognano.



Conta che, essendo una zona fredda, ci sono molte nevicate che hanno un rapporto cm:mm > 1.
50 mi sembrano davvero pochi, considerato il fatto che è la media di Alessandria 61-90. Ovada a 200 m di quota e con un cuscino ancora maggiore di quello di Alessandria non può avere la stessa media. Possiamo poi discutere se i 100 cm siano troppi, ma sicuramente 50 sono pochi
Ma saprai certamente meglio tu... sono le tue zone
Faccio spesso la spola fra l'Alessandrino casalese, dove ho parenti, e Genova, e mi è capitato a volte di osservare una differenza di temperatura fra Alessandria/Tortona e Arquata/Ovada anche di molti gradi, persino 7 o 8. Questo avviene in caso di venti di mare. Le cittadine subito a ridosso dell'Appennino ne risentono, la bassa pianura invece no. In caso di perturbazione con Genova Low, se in Val Padana vi sono le necessarie condizioni termiche, ad Ovada nevica per stau. Però se il vento è di mare può succedere che cadano fiocchi ad Alessandria per via del cuscino e invece a Ovada sia solo pioggia.
Perciò una cosa compensa l'altra.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 15:50
da Sergio Bagna
blizzard ha scritto:L'europa ormai dal 2013 è diventata lo zimbello del mondo.

Già :lol: :lol: :lol:
(scusate l'OT ma non sono riuscito a trattenermi :razz: )

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 16:42
da Massi72
Non credo che cinque o più anni possano rilevare. Periodi inferiori ai trent'anni non possono fare media statistica.

Re: UNA RIPASSATINA ALLE MEDIE NIVOMETRICHE

MessaggioInviato: 14/01/2018, 16:49
da Rugiada
Vi turba cosi tanto l'esistenza che nevichi meno?

Continuare tutti gli anni a rivangare il passato non serve a nulla, conviene pensare ad altro e godersi il bel tempo mite che la natura ci sta offrendo e ci offrirà , siete fortunati a vivere in questa fase climatica.
I vostri avi pativano gli inverni rigidi voi invece davanti al pc alla ricerca del gelo e della neve tutti gli anni

Assurdo

Alla fine dovreste amare semplicemente la meteorologia , non deve esser un accanimento o fissazione verso la neve

Bah